Articolo
Testo articolo principale

Voucher famiglia 2018, arriva dalla Regione Marche il nuovo intervento a sostegno dell’occupazione per le famiglie con minori a carico per l’acquisizione di servizi socio educativi: 200 euro al mese per chi ha piccoli all’asilo.

Pubblicato sul sito del Comune l’Avviso Pubblico per l’assegnazione dei voucher alle famiglie per l’accesso ai servizi socio-educativi per minori 3-36 mesi (clicca qui per il bando)

I voucher per le famiglie con minori a carico

Lo stanziamento di appositi voucher favorisce l’occupazione e la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro la misura adottata oggi dalla giunta che prevede l’erogazione di voucher per l’acquisizione di servizi socio educativi per famiglie con minori a carico di età compresa tra i tre mesi e tre anni.

La finalità dell’intervento, per cui è stato richiesto parere alla Commissione Consiliare competente e al Consiglio delle Autonomie locali, è quella di continuare a sostenere la particolare e delicata condizione di occupazione dei genitori attraverso il potenziamento della fruibilità per le famiglie con minori a carico dei servizi socio educativi per la prima infanzia nell’ambito di un più ampio sistema di servizi offerti da strutture pubbliche o private presenti sul territorio.   

Come funziona e chi può chiedere i voucher

Il fondo complessivo dedicato all’intervento ammonta a 1.000.000 euro, somma che verrà trasferita direttamente alle famiglie attraverso voucher del valore massimo di 2.000 euro per una quota mensile di 200 euro, per l’anno educativo 2018/2019.

Dovranno essere utilizzati per concorrere alle spese di frequenza dei propri figli dell’età da 3 a 36 mesi nei nidi d’infanzia, nei centri per l’infanzia con o senza pasto e sonno, sia pubblici che privati, nei nidi domiciliari e nelle sezioni primavera. 

E’ confermata la soglia massima di 25.000 euro di ISEE per l’accesso, tenendo conto che sono state individuate più fasce di valore ISEE per venire incontro alle famiglie con redditi più bassi.  La Regione provvederà ad emanare un avviso pubblico valido per tutto il territorio regolamentando i requisiti dei beneficiari, le modalità di presentazione della domanda, di fruizione e di rimborso dei voucher, i criteri per la formazione della graduatoria.

La presentazione della domanda di assegnazione del voucher deve essere effettuata esclusivamente per via telematica, utilizzando il formulario presente nel sistema informatico SIFORM2 all’indirizzo internet http://siform.regione.marche.it/.

La domanda può essere compilata direttamente dall’interessato e, se necessario, con il supporto degli operatori dei Punti Unici di Accesso collocati presso gli Ambiti Territoriali Sociali.

Per accedere al sistema informatico SIFORM2, l’utente deve disporre di apposite credenziali di tipo “forte” ovvero con credenziali nominative rilasciate previo riconoscimento di persona con documento di identità.

Sono supportate le seguenti modalità: SPID Livello 2, CNS – Carta Nazionale dei Servizi e Pin Cohesion.

L’Avviso verrà pubblicato il giorno 31 maggio p.v. nel BUR Marche e scadrà alle ore 12.00 del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione, ovvero sabato 30 giugno; in quanto sabato la scadenza si intende prorogata al primo giorno non festivo successivo ossia lunedì 2 luglio.

TAG: , , ,