Articolo
Testo articolo principale

Con il concerto di Piero Pelù in programma per il primo luglio si dà il via alla seconda edizione della rassegna RisorgiMarche 2018. Si aprono le danze nel Piceno che presta le sue suggestive location per i concerti di Irene Grandi, Andrea Mirò e l’appuntamento finale della rassegna con Nerì Marcorè e Gnu Quartet.

La seconda edizione

Neri Marcorè ha presentato l’edizione di RisorgiMarche 2018. Un appuntamento attesissimo nella regione visto il successo riscontrato nel 2017 con il meglio della musica italiana, location suggestive e boom di visitatori tanto da registrare più di 80mila presenze.

Dopo il successo dello scorso anno che ha registrato oltre 80mila presenze, torna RisorgiMarche, il festival ideato e promosso da Neri Marcorè, volto a riportare il turismo attraverso concerti gratuiti nei parchi montani più suggestivi delle Marche e che si svolgerà nelle province di Macerata, Fermo ed Ascoli Piceno.

Il festival, ideato e promosso da Neri Marcorè, è volto a riportare il turismo attraverso concerti gratuiti nei parchi montani più suggestivi delle Marche e che si svolgerà nelle province di Macerata, Fermo ed Ascoli Piceno. Avrà inizio il primo Luglio con un programma che proseguirà fino al 2 Agosto.

“Lo scorso anno RisorgiMarche è nato sulla base di un’idea che si è poi sviluppata in un progetto articolato – ha spiegato Neri Marcorè, direttore artistico della manifestazione – quello di un festival diffuso nel territorio interessato dalle scosse sismiche che fosse al contempo occasione di incontro e di confronto tra tante persone provenienti da tutta Italia e locali, opportunità di rilancio turistico, necessità di tenere accesi i riflettori su zone a rischio di oblio da parte dei media e dell’opinione pubblica, volontà di ribadire la bellezza della mia regione e la sua inalterata capacità di accoglienza, desiderio di essere vicini anche fisicamente alle comunità colpite dal terremoto”.

RisorgiMarche 2018, il programma

Il programma di RisorgiMarche 2018 è stato reso noto il 6 giugno a Roma nell’ambito di una attesissima conferenza stampa. 

Protagonisti di questa seconda edizione saranno Piero Pelù, Angelo Branduardi, Simone Cristicchi con GnuQuartet, Mario Biondi, Alex Britti, Clementino, Luca Carboni, Irene Grandi, Andrea Mirò, Paolo Belli & Big Band e le voci internazionali di Noa e Toquinho. A chiudere il festival il 2 agosto il concerto di Neri Marcorè accompagnato da GnuQuartet.

Il calendario dei concerti:

  • domenica 1 luglio 2018 – Piero Pelù – Forca di Presta (Arquata del Tronto – AP)
  • martedì  3 luglio 2018 – Angelo Branduardi – Piani di Crispiero-Monte d’Aria (Castelraimondo/Camerino/Serrapetrona – MC)
  • venerdì 6 luglio 2018 – Simone Cristicchi e Gnu Quartet – La Roccaccia/San Lorenzo (San Severino Marche/Treia – MC)
  • sabato 7 luglio 2018 – Mario Biondi – Pizzo Meta (Sarnano/Bolognola – MC)
  • lunedì 9 luglio 2018 – Alex Britti – Monte Torrone (Ussita/Visso/Castelsantangelo sul Nera – MC)
  • sabato 14 luglio 2018 – Noa – Prati di Monte Vermenone (Fiuminata/Sefro – MC)
  • domenica 15 luglio 2018 – Clementino – Piano della Minutella-Monte Corneto-Monte ScALETTE (Serravalle di Chienti – MC)
  • martedì 17 luglio 2018 – Luca Carboni – Poggio della pagnotta-Chiesa Santa Maria Maddalena (Valfornace/Caldarola – MC)
  • lunedì 23 luglio 2018 – Irene Grandi – Piano di Cagnano (Acquasanta Terme – AP)
  • venerdì 27 luglio 2018 – Andrea Mirò – Monte la torre/Quinzano (Force – AP)
  • sabato 28 luglio 2018 – Paolo Belli & Big band – Campi di Vetice (Montefortino – FM)
  • martedì 31 luglio 2018 – Festa a sorpresa – Casalicchio (Amandola – FM)
  • mercoledì 1 agosto 2018 – Toquino – Pian della Cuna di Fematre (Visso/Pievetorina/Montecavallo – MC)
  • giovedì 2 agosto 2018 – Neri Marcorè e Gnu Quartet – Monte Piselli e Montagna dei Fiori (Ascoli Piceno – AP)

I concerti sono tutti a ingresso libero e iniziano alle ore 16,30.

I dopofestival in paese

L’idea e la novità di questa edizione è la proposta di creare dei DopoFestival che animino i paesi limitrofi alle zone in cui si svolgeranno i concerti. “Abbiamo chiesto ai sindaci dei comuni limitrofi o pertinenti alla zona in cui si svolgeranno i concerti di organizzare in paese l’opportunità di continuare a stare insieme: intrattenimento, mercatini, negozi aperti. – ha aggiunto Marcorè – Data la gran quantità di pubblico di passaggio, sarà una buona occasione di visibilità per le aziende colpite, per le attività commerciali e culturali del territorio”.

La macchina organizzativa

RisorgiMarche è una produzione TAM – Tutta un’Altra Musica di Giambattista Tofoni, direttore esecutivo del Festival. Il progetto è stato realizzato con il sostegno della Regione Marche.

RisorgiMarche è realizzato con la cooperazione dei Comuni Acquasanta Terme, Amandola, Arquata del Tronto, Ascoli Piceno, Bolognola, Caldarola, Camerino, Castelraimondo, Castelsantangelo sul Nera, Fiuminata, Force, Monte Cavallo, Montefortino, Pieve Torina, San Severino Marche, Sarnano, Sefro, Serrapetrona, Serravalle di Chienti, Treia, Ussita, Valfornace, Visso.

E con Protezione Civile Marche, Ente Parco Nazionale dei Monti Sibillini, Parco del Gran Sasso e dei Monti della Laga, Collegio Regionale delle Guide Alpine, la partecipazione di Mibact,  Siae e il patrocinio di Touring Club.

Partner del festival sono: BCC – Banca Credito Cooperativo, BMW, Faber Spa e Istituto Marchigiano Tutela Vini. Si ringraziano per la collaborazione: FBT Amplificazione, Confcommercio Federalberghi e Pallottini Antincendi.

TAG: ,