Articolo
Testo articolo principale

Eventi Ascoli, sta per iniziare la 23° edizione di ascolipicenofestival, manifestazione di musica classica che si apre a sperimentazioni e contaminazioni jazz e pop. In città verranno ospitati 25 artisti di fama internazionale per 10 esibizioni di musica classica contemporanea di altissimo livello.

Il progetto è finanziato dalla Fondazione Carisap, dalla Regione Marche, dal Comune di Ascoli Piceno, dalla Camera di Commercio e dal Bim Tronto.

Leggi anche: Eventi Ascoli, in autunno torna Ascolipicenofestival

Eventi Ascoli, cos’è Ascolipicenofestival

“Siamo orgogliosi come amministrazione di ospitare ascolipicenofestival nella nostra città; rappresenta un’opportunità importante per la crescita culturale della comunità e ci apre ad una prospettiva internazionale. Quest’anno, poi, la ricca programmazione è retta da un sostrato culturale importante” ha dichiarato l’Assessore alla cultura Donatella Ferretti. Per l’edizione 2019, infatti, il motto scelto è una frase di Leonardo Da Vinci: “Il moto è causa d’ogni vita“.

L’importanza di questo festival è data anche dal fatto che, nel 2020, entrerà, con ogni probabilità, a far parte del Consorzio Marche Concerti, rete ampia e prestigiosa che, tra le altre cose, consente di attingere ad importanti finanziamenti. Le altre associazioni che fanno parte del Consorzio sono Appassionata di Macerata, Ente Concerti di Pesaro e l’Associazione Amici della Musica di Ancona; in questo modo, Ascoli Piceno, con la sua partecipazione, completerà il panorama regionale.

ascolipicenofestival, il calendario 2019

Importanti partners dell’iniziativa sono il Fai, Slow Food, La mostra di Tullio Pericoli Forme del Paesaggio, la C.I.A., l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti  Ascoli-Fermo e l’Istituto Musicale Spontini, con i quali sono previste collaborazioni e contaminazioni artistiche durante la rassegna, che partirà il 13 settembre e durerà fino al 4 ottobre.

Ad esempio, il 15 settembre il maestro Pericoli sarà una guida d’eccezione della sua antologica, alla quale seguirà un concerto, mentre domenica 22 ci saranno delle visite guidate di Palazzo Malaspina a cura del Fai, seguite da un concerto e da un pranzo organizzato da Slow Food presso il Ristorante Le Scuderie. Il 28 settembre, invece,  verrà proposta un’esperienza dall’Unione Italiana Ciechi, con un aperitivo al buio e un tributo musicale a Mercedes Sosa.

Gli appuntamenti più classici, di musica da camera, si terranno tutti presso l’Auditorium Neroni e saranno accompagnati, al termine, da degustazioni di prodotti locali offerte dalla C.I.A (Confederazione Italiana Agricoltori).

Come preludio alla rassegna, sabato 7 settembre, nella Sala Cola dell’Amatrice (dove è in corso l’esposizione della pittrice Lorena Ulpiani) 13 ragazzi di Ascoli, Teramo, Fermo e Ancona daranno vita a una maratona di piano che durerà circa 5 ore.

Punte di diamante di ascolipicenofestival 2019 saranno il concerto di apertura di Igudesman & Joo (violino e pianoforte) e quello del 24 settembre di Richard Stoltzman, clarinettista americano vincitore, insieme alla moglie, di un Grammy Awards e che si troverà in Italia per ritirare il prestigioso premio del Cremona Music.

Per l’abbonamento ad 8 concerti (quelli del 13 e quello del 24 sono fuori abbonamento) è previsto un prezzo di 30 euro. I biglietti sono già in vendita nel circuito Vivaticket e nelle biglietterie di Piazza del Popolo (0736-298770) e Amat.

Per informazioni di qualsiasi tipo, dalle 17 alle 19 è possibile recarsi alla sede di ascolipicenofestival in via del Trivio 19 (Istituto Spontini).

Leggi anche: Grande successo per la mostra ad Ascoli di Tullio Pericoli

 

TAG: , , ,