Articolo
Testo articolo principale

Poste Italiane assunzioni con contratti a tempo determinato già a partire da questo mese. La società che gestisce il servizio postale in Italia, oggi presente anche con prodotti e servizi finanziari, assicurativi e di telefonia, ha firmato un accordo per assumere 3170 nuovi lavoratori entro il 2020, con l’apertura di nuove posizioni nel corso del mese di ottobre. 

L’accordo prevede inoltre altre Poste assunzioni part time negli stabilimenti di Posta, Comunicazione e Logistica per rimpinguare un piano di uscite basato su esodi volontari incentivati.

Poste Italiane “Lavora con noi” propone offerte di impiego presenti sul portale di Poste, rivolte all’assunzione di giovani laureati.

La proposta di lavoro rientra all’interno del piano industriale strategico Deliver 2022, con cui il Gruppo Poste Italiane vuole rafforzare la rete commerciale, in particolar modo dei servizi finanziari. In quest’ottica Poste ha aperto le porte a 10mila nuove assunzioni da completare entro 5 anni.

Vediamo nel dettaglio quali sono i requisiti per candidarsi, nonché le modalità e le scadenze per farlo, in questa guida dedicata alle ultime Poste Italiane posizioni aperte.

Poste Italiane Assunzioni, cosa prevede l’accordo

L’accordo prevede diversi passaggi importanti, tra cui un nuovo modello di funzionamento della rete logistica grazie a investimenti in automazione e all’introduzione della “Lean Production”, una modalità di organizzazione del lavoro che garantisce il miglioramento continuo dei processi produttivi attraverso la partecipazione dei lavoratori.

L’accordo prevede anche nuove assunzioni di risorse part time negli stabilimenti di Posta, Comunicazione e L31ogistica a fronte di un piano di uscite basato su esodi volontari incentivati. Sarà anche incentivato l’esodo volontario.

Assunzioni part-time anche le attività di front end e la ricollocazione in produzione di risorse provenienti dalle strutture di staff.

Sempre per quanto riguarda le strutture di staff centrali e territoriali, Poste evidenzia che l’accordo sindacale prevede un piano di uscite volontarie attraverso esodi incentivati, conversioni a part time, ricollocazione in produzione attraverso processi di mobilità professionale o territoriale.

Le azioni previste dall’accordo, conclude Poste, saranno oggetto di incontri sindacali periodici sia a livello nazionale che territoriale; le parti inoltre si confronteranno entro il mese di settembre per attivare il ricorso alle prestazioni straordinarie del Fondo di Solidarietà.

Poste italiane lavora con noi, le posizioni aperte Poste Italiane

Al momento le posizioni aperte su www.poste.it lavora con noi sono per le figure di consulenti finanziari e commerciali junior ossia coloro che svolgono attività di consulenza sui vari prodotti finanziari e assicurativi di Poste Italiane ma vengono ricercati anche portalettere.Inoltre i profili selezionati saranno collocati all’interno della rete di Uffici Postali su tutto il territorio nazionale.

Sul sito di Poste Italiane, sono specificate le posizioni aperte, al momento solo in Lombardia come portalettere.

I requisiti per candidarsi come portalettere ai concorsi Poste Italiane:

  • diploma di istruzione media superiore con votazione minima 70/100 o diploma di laurea, anche triennale con votazione minima 102/110;
  • patente di guida valida su motomezzi 125 cc a pieno carico di posta;

Ecco le province lombarde:

  • Bergamo;
  • Brescia;
  • Como;
  • Cremona;
  • Lecco;
  • Lodi;
  • Mantova;
  • Milano;
  • Monza e della Brianza;
  • Pavia;
  • Sondrio;
  • Varese.

La domanda va presentata direttamente direttamente sul sito, entrando in Poste lavora con noi, posizioni aperte, entro domenica 25 agosto.

Come avviene la selezione per concorsi Poste Italiane

L’avvio della selezione per il lavoro Poste Italiane viene anticipato in genere da una telefonata da parte delle Risorse Umane Territoriali di Poste Italiane e la prima fase prevede un test attitudinale composto da un test di ragionamento logico presso una sede dell’Azienda e un altro tramite email all’indirizzo della candidatura.

La seconda prova invece prevede un colloquio e una prova di idoneità alla guida di un automezzo 125 cc a pieno carico di posta e infine sarà verificato anche il primo test.

Leggi anche: Concorsi pubblici 2019: tutte le opportunità di lavoro

TAG: , ,