Articolo
Testo articolo principale

La  Regione Marche potrebbe rientrare tra quelle  regioni che presto torneranno nella zona gialla a partire dalla prossima settimana. Le  Marche che attualmente ha un indice Rt pari allo 0,98 essendo sotto a 1, potrebbero rientrare nella fascia a basso rischio.

Anche secondo l’Assessore Regione, Saltamartini,” i parametri covid della settimana scorsa fanno sperare, ma il momento della verità è fissato per Venerdì 29 quando, dopo il nuovo esame dei dati, il ministero della Salute dovrebbe rendere note le nuove classificazioni a colori”.

Coronavirus, le Marche in zona gialla?

Dagli ultimi bollettini riguardanti contagi e decessi da coronavirus in tutta Italia, si registra una lieve diminuzione, dopo cinque settimane di crescita, con un indice Rt pari a 0,97 . Siamo ancora lontani da livelli che permetterebbero il completo ripristino sull’intero territorio nazionale dell’identificazione dei casi e tracciamento dei loro contatti, per questo le regole continueranno ad esserci e dopo il monitoraggio dei dati che verrà effettuato Venerdì,  sapremo ufficialmente come verranno classificate le regioni.

Per quanto riguarda le Marche, la regione che attualmente si trova nella zona arancione,  a causa di un innalzamento dell’Indice Rt che è passato dallo 0, 93 allo 0, 98, potrebbe essere inserita nella zona gialla, a partire dalla prossima settimana.

I nuovi criteri imposti dal Governo per quanto riguarda la suddivisione delle varie regioni nei tre colori (rosso, arancione e giallo) indicano che se l’Indice è superiore a 1 scatterebbe la zona arancione, se superiore a 1, 25 la zona rossa.

Il tutto verrà confermato dal monitoraggio dei dati previsto per Venerdì. Intanto sia il Presidente Acquaroli che l’Assessore Regionale alla Sanità, Saltamarini sperano nella zona gialla.

“I parametri covid della settimana scorsa fanno sperare, ma il momento della verità è fissato per venerdì 29 quando, dopo il nuovo esame dei dati, il ministero della Salute dovrebbe rendere note le nuove classificazioni a colori.  L’Rt è ancora sotto 1è 0,98. Ci sono altri indici come il rapporto tra le terapie intensive e i posti letto disponibili oppure i cluster. Sostanzialmente siamo in zona gialla, ma c’è da dire che le valutazioni del Governo sono un po’ piu’ generali e complessive”.

Le regole della Zona gialla

Nella zona gialla, dove la criticità è moderata, ci sarà un via libera rispetto alle regole nazionali:

  • Non sarà più necessario motivare i propri spostamenti che potranno avvenire anche tra comuni diversi,
  • dalle 22 alle 5 coprifuoco: dopo questo orario non ci si potrà spostare se non per motivi di salute, lavoro o necessità,
  • sarà consentita l’attività motoria mentre ancora da vedere se palestre  e piscine saranno riaperti,
  • bar e ristoranti saranno aperti fino alle 18, dopo questo orario lavoreranno solo con l’asporto o il domicilio fino alle 22.

 

 

TAG: , , ,