Articolo
Testo articolo principale

E’ stato approvato il nuovo dpcm contenente le novità che riguardano le  riaperture a partire dal 26 Aprile; in primis il  ritorno della zona gialla,  ristoranti e bar aperti a pranzo e a cena così come  teatri e cinema ma anche palestre e piscine e la proroga dello stato di emergenza fino al 31 Luglio.

Ma la questione che  ha creato più tensioni,  è stata quella riguardante il coprifuoco; alcuni governatori volevano spostarlo alle 23 ma il Governo non ha ceduto anzi ha deciso di lasciare l’orario alle 22 fino al 31 Luglio.

Ecco tutte le novità.

Nuovo Dpcm, le novità in vigore dal 26 Aprile

Il nuovo dpcm regola le riaperture ci saranno a partire dal 26 Aprile e riguarderanno bar e ristoranti  ma solo quelli che hanno spazi all’aperto. Via libera anche a teatri e cinema ma per accedervi sarà necessaria la prenotazione. Il tutto solo nelle regioni che saranno in zona gialla.

Scuola:

Tutti gli studenti torneranno in classe dal 26 Aprile nelle regioni in zona gialla.Il Governo è intenzionato a far ripartire le lezioni in presenza per ogni scuola di ogni ordine e grado, dall’infanzia alla scuola secondaria di secondo grado ( quest’ultime possono adottare forme flesibili nell’organizzazione dell’attività didattica) e  le Università.

Per le regioni in zona gialla e  arancione  le scuole saranno in presenza almeno al 60% e fino al 100% degli studenti, in zona rossa invece, in presenza almeno al 50% e fino ad un massimo del 75% degli studenti. 

Coprifuoco:

E’ confermato il coprifuoco alle 22 fino al 31 Luglio.

Università:

 Esami e sessioni di laurea in presenza in tutte le regioni mentre in zona gialla e arancione le attività didattiche e curriculari saranno in presenza. In zona rossa invece lezioni in presenza solo per il primo anno di studio e per le classi che hanno un numero ridotto di studenti.

Bar e ristoranti

In zona gialla, i ristoranti potranno tornare ad essere di nuovo aperti sia a pranzo che a cena ma solo per quelli che hanno spazi all’aperto e sempre rispettando tutte le regole previste: distanziamento, prenotazione obbligatoria e misurazione della temperatura all’ingresso.  

Per quelli che si trovano all’interno di alberghi e strutture ricettive non ci sarà nessun limite di orario per gli ospiti.

Spostamenti

La novità maggiore è rappresentata dallo sblocco degli spostamenti interregionali così da far ripartire anche il turismo ma solo tra regioni gialle mentre è previsto un certificato tra regioni di colore diverso.

Chi dovrà muoversi e andare in un’altra regione potrà farlo ma dovrà essere in possesso di un certificato verde :  aver fatto il vaccino ( con validità sei mesi), essere guariti dal Covid-19 da almeno 6 mesi, oppure presentare un tampone antigenico o molecolare negativo effettuato nelle 48 ore precedenti al viaggio.

Visite a parenti e amici:

In zona gialla e in zona arancione ( all’interno dello stesso comune)fino al 15 Giugno sarà possibile andare a trovare amici e parenti dalle 5 alle 22 con il limite di 4 persone oltre a quelli conviventi, mentre in zona rossa sarà vietato .

Cinema, musei e  teatri

Il Governo ha pensato di riaprire anche  cinema, teatri e musei dal 26 Aprile ma al 50%. Per accedere ai cosiddetti “luoghi della cultura” occorrerà la prenotazione  e gli spettatori dovranno mantenere una distanza di un metro l’uno dall’altro ( tranne per i conviventi), i biglietti dovranno essere acquistati online e sarà obbligatorio l’uso della mascherina. La capienza sarà di 500 persone al chiuso e 1000 all’aperto.

Sport:

Tornano anche gli sport di contatto come il calcio e il basket e tutto ciò che verrà svolto all’aria aperta ma solo in zona gialla.

Le altre riaperture in programma:

15 Maggio:

Piscine 

Nelle regioni in zona gialla via libera anche alla riaperture delle piscine, ma solo quelle all’aperto. Saranno divise in corsie con uno spazio di 10 metri per ogni persona.

Centri Commerciali e mercati:

Dal 15 Maggio sarà possibile fare shopping anche nel fine settimana e nei giorni festivi e prefestivi. Torneranno di nuovo ad essere aperti infatti i negozi che si trovano all’interno dei centri commerciali così come i mercati, parchi e gallerie commerciali.

1 Giugno:

Palestre, stadi e palazzetti:

Dal 1 Giugno riapriranno anche le palestre. E si potrà tornare allo stadio o nei palazzetti ma  con una capienza del 25%. Per eventi particolari, l’accesso potrà essere riservato a chi avrà il green pass.

Ristoranti:

Riapriranno anche i ristoranti al chiuso ma solo a pranzo ( con consumo al tavolo dalle 5 fino alle 18) e solo nelle regioni in zona gialla.

1 Luglio:

Fiere, parchi di divertimento e centri termali:

Il 1 Luglio vedrà la riapertura anche di fiere e congressi ma anche parchi di divertimento e centri termali ma  solo se si trovano in zona gialla.

 

TAG: , , ,