Articolo
Testo articolo principale

Mondiali Calcio femminile 2019: grande esordio per la Nazionale Italiana, allenata dalla CT Milena Bertolini. Le Azzurre hanno, infatti, battuto l’Australia per 2-1, grazie alla doppietta doppietta della fantasista Barbara Bonansea (la quale ha esultato mimando il gesto del biberon, come dedica alla nipotina di 2 mesi). 

Di fronte a circa 15.000 tifosi, allo “Stade du Hainaut” di Valenciennes, la coach Bertolini ha riproposto la stessa formazione vincente contro la Svizzera, nell’ultima amichevole giocata a Ferrara: Giuliani in porta; Bergamaschi e Guagni esterni bassi di difesa, Gama e Linari difensori centrali; a centrocampo, da destra a sinistra Cernoia, Giugliano e Galli; davanti Girelli, in raccordo a Bonansea e Mauro. Australia in versione aggressiva, con il tridente di attacco Raso-Kerr-Foord.

Mondiali Calcio femminile 2019: primo tempo in chiaroscuro per l’Italia

Non poteva esserci un risultato migliore, per festeggiare il ritorno della nostra Nazionale di Calcio femminile ai Mondiali, dopo ben 20 anni di assenza (l’ultima partecipazione risale al 1999). Il primo tempo inizia con le Azzurre un po’ contratte, ma è loro il primo tiro in porta al 5′ con Ilaria Mauro, debole e centrale, come anche la prima esultanza di Bonansea. Quest’ultima, infatti, intimorisce la difesa avversaria su bel filtrante di Giugliano e segna, ma l’assistente sbandiera un fuorigioco della juventina, che l’arbitro, l’honduregna Borjas, conferma dopo un lunghissimo consulto in sala Var.
 
Da allora è solo Australia, che al 19′ sfiora il gol su rasoiata dalla distanza non intercettata da Foord e al 22′ va in vantaggio su rigore in ribattuta con Kerr, dopo che l’australiana era stata (leggermente) trattenuta da Gama. Al 25′ Carpenter innesca Kerr, che mette in mezzo, ma la capitana azzurra Sara Gama devia in angolo, sui quali sviluppi l’Australia centra la traversa.
 
Allo scoccare della mezz’ora, l’Italia si scuote con Girelli, la quale, su cross di Cernoia, si divora il pari, a tu per tu col portiere Williams. Al 37′ sempre Carpenter crossa per Raso, che, di testa, trova la pronta respinta di Giuliani.

Mondiali Calcio femminile 2019: nel Secondo tempo il riscatto delle Azzurre, con una super Bonansea

La seconda frazione di gioco si apre con una mossa tattica della CT Bertolini: dentro Bartoli a sinistra a contenere Carpenter e Kerr, Guagni passa a destra e si alza Bergamaschi. All’11’ arriva il pari di Bonansea, che ruba palla sulla trequarti, si invola sulla fascia sinistra, entra in area e batte il portiere avversario, con un preciso destro indirizzato all’angolino del palo più lontano.
 
L’Italia, dunque, è viva e combatte, ma soffre tremendamente sui cross in area. Come aveva detto nella conferenza stampa della vigilia, la Bertolini gioca sempre per vincere, perciò ha inserito anche il quarto attaccante: Valentina Giacinti. Al 35′ Sabatino segna un gol, ma è in fuorigioco sul cross di Giacinti.
 
Al 95′ arriva il colpo a sorpresa delle giocatrici italiane: ancora Barbara Bonansea, quasi di rapina, si infiltra sul secondo palo su azione di calcio da fermo, trova il pertugio giusto e, con un formidabile colpo di testa, ci fa esplodere di gioia; pubblico in visibilio, sugli spalti dello Stadio di Valenciennes e nelle case dei supporters italiani.
 
Il prossimo impegno delle azzurre ci sarà venerdì 14 giugno, a Reims contro la Giamaica (inizio alle ore 18, diretta Rai2 e Skysport). Le nostre atlete chiuderanno il Gruppo C contro il Brasile martedì 18 giugno, ancora a Valenciennes contro il Brasile, alle ore 21. Si qualificheranno agli ottavi di finale le prime due dei sei gironi, più le quattro migliori terze. Se il buongiorno si vede dal mattino, le Azzurre sono sulla strada giusta per disputare una buona Coppa del Mondo.
 
TAG: , , , ,