Articolo
Testo articolo principale

Quintana Luglio 2019: la Giostra è stata vinta da Luca Innocenzi per il Sestiere di Porta Solestà, in sella a “Love Story”, purosangue inglese di 7 anni (1.986 punti). Porta Maggiore ha visto sfumare il Palio per soli 40 punti, ma ha sperato fino all’ultimo di tornare alla vittoria, dopo un lungo digiuno.

Per il “cannibale” gialloblù, si tratta del Palio numero 13 (su 26 partecipazioni totali), mentre per i solestanti è arrivato il 31° drappo. Il cavaliere folignate, nella prima tornata, ha battuto il record di tempo e punteggio; ma, nell’ultima tornata, ha colpito un “80” (anche se questo errore non ha influito sul risultato finale).

Battuto sul filo di lana il Sestiere di Porta Maggiore, con Mattia Zannori in sella a “Tuttavia” (purosangue inglese di 6 anni), che ha sostituito il febbricitante cavallo “West Grove” (vincitore della Quintana di luglio 2019 con Porta Tufilla); 1.946 i punti nella classifica finale. I neroverdi hanno dimostrato di crederci fino alla fine, ma il “guanto di sfida” per la vittoria dell’agognato Palio (che manca da ben 37 anni) è stato appena lanciato.

Al terzo posto è arrivata la Piazzarola, con Fabio Picchioni in sella a Mondina”; il ternano ha esordito con il Sestiere biancorosso, dopo aver giostrato per Porta Romana (dal 2016 al 2018).   

La quarta piazza è andata a Porta Romana, con l’esordiente cavaliere ascolano Lorenzo Melosso (figlio di Franco, vincitore degli ultimi Palii di Sant’Emidio, nel luglio 1997 e nell’agosto 1998). Melosso junior ha cavalcato “Nata’s Jane”, dimostrando di avere talento.

Quinto posto per Porta Tufilla, con Massimo Gubbini, che ha disputato una Quintana sottotono. Il cavaliere rossonero ha utilizzato due cavalli ed è stato penalizzato di 60 punti (due tornate con “Giulia e Le Stelle” e una con “Trentino”).

In ultima posizione è arrivato il Sestiere di Sant’Emidio, con Riccardo Raponi. Anche il cavaliere neroverde ha cambiato cavalcatura alla terza tornata, subendo una penalità di 60 punti (due tornate in sella a “Stile Di Vita” e una con “Majestic Red”).

Quintana Luglio 2019: vince Solestà, ma Porta Maggiore spera fino alla fine

La prima tornata è stata aperta da Luca Innocenzi (Porta Solestà), che ha fatto subito segnare il record della pista (50″7) e ha colpito tre centri, ottenendo 686 punti. Poi è toccato a Lorenzo Melosso di Porta Romana, che è stato veloce (51″1), ma ha colpito un “80”: 658 punti. Massimo Gubbini di Porta Tufilla è stato abbastanza rapido (51″4) e preciso al bersaglio, ma ha preso ben 3 penalità (-90 punti), fermandosi a 582 punti. Mattia Zannori (Porta Maggiore) è stato un’autentica rivelazione della Quintana di luglio 2019: tempo 51″1 e tre “100” al tabellone, purtroppo con una penalità (-30) e 648 punti totali. Riccardo Raponi (Sant’Emidio) ha fatto registrare un tempo più elevato (53″5), ma ha colpito tre centri (630 punti). Ha chiuso Fabio Picchioni di Piazzarola, con un tempo alto (53″4) e tre centri, per 632 punti totali.

Seconda tornata: Innocenzi preciso al bersaglio e 51″4 di tempo; Melosso ha corso a 52″3 e ha preso un “80”; Gubbini ha colpito tre centri, ma 52″4 al cronometro; Zannori (52″1 di tempo) preciso al tabellone; Raponi ha colpito un “80”, con 54″ al cronometro; infine, Picchioni è stato lento (54″ 2), ma con tre centri. Dunque, dopo due tornate, si preannunciava un “testa a testa” tra Porta Solestà e Porta Maggiore per la vittoria finale (i due Sestieri erano distanziati da 52 punti).

La terza tornata si è aperta con l’ordine degli assalti invertito, partendo dall’ultima posizione e arrivando alla prima. Raponi, che ha cambiato cavalcatura, si è dimostrato preciso al bersaglio (tre centri), ma poco veloce (54″7), prendendo 120 punti di penalità e chiudendo a quota 1.716 punti. Gubbini, con il nuovo cavallo, ha corso a 53″5 (1.804 punti finali). Picchioni ha colpito tre centri, ma ha fatto registrare il tempo più elevato della serata (55″9) e ha chiuso con 1.830 punti. Melosso ha colpito tre “80”, con un tempo di 53″2 e una penalità (1.808 punti). Zannori ha corso con coraggio, provando a fare il colpaccio: 53″ di tempo e tre centri; il neroverde ha dimostrato di avere la stoffa del cavaliere quintanaro. Ma il plurivincitore Innocenzi, pur con due terzi dello “Squarcia” a tifare contro e fallendo un centro, ha vinto con 52″6 al cronometro e 1.986 punti finali.

La Quintana di Luglio 2019 è stata una delle più spettacolari e appassionanti degli ultimi anni, poichè tutti e sei i cavalieri hanno portato a termine le tre tornate della Giostra, cosa che è accaduta raramente nelle ultime edizioni. Ciò significa che il livello della competizione è aumentato di molto, anche grazie al rifacimento della pista, che è avvenuto lo scorso anno.

Gremiti gli spalti del Campo dei Giochi “Squarcia”: i tifosi hanno incitato i Sestieri con un tripudio di bandiere, fumogeni e cori da stadio. Da segnalare, il lungo applauso da parte dello “Squarcia”, riservato al cavaliere esordiente Lorenzo Melosso (che, appena pochi giorni fa, ha compiuto 18 anni). Molta apprezzata l’esibizione dei musici e degli sbandieratori, oltre alla tradizionale  “bomba” (il momento in cui gli sbandieratori di tutti i Sestieri lanciano, simultaneamente, in aria le loro bandiere).

Classifica 1^ tornata

  1.  Luca Innocenzi (Porta Solestà)   686 punti
  2.  Lorenzo Melosso (Porta Romana)   658 punti        
  3.  Mattia Zannori (Porta Maggiore)   648 punti
  4.  Fabio Picchioni (Piazzarola)   632 punti 
  5.  Riccardo Raponi (Sant’Emidio)   630 punti
  6.  Massimo Gubbini (Porta Tufilla)     582 punti 

Classifica 2^ tornata

  1. Luca Innocenzi (Porta Solestà)   1.358 punti
  2. Mattia Zannori (Porta Maggiore)   1.306 punti
  3. Lorenzo Melosso (Porta Romana)   1.262 punti
  4. Fabio Picchioni (Piazzarola)    1.248 punti
  5. Massimo Gubbini (Porta Tufilla)   1.234 punti 
  6. Riccardo Raponi (Sant’Emidio)   1.230 punti 

Classifica finale Quintana Luglio 2019

  1. Luca Innocenzi (Porta Solestà)  1.986 punti
  2. Mattia Zannori (Porta Maggiore)  1.946 punti
  3. Fabio Picchioni (Piazzarola)  1.830 punti
  4. Lorenzo Melosso (Porta Romana)  1.808 punti
  5. Massimo Gubbini (Porta Tufilla)  1.804 punti
  6. Riccardo Raponi (Sant’Emidio)  1.716 punti
TAG: , , , , , , , , ,