Articolo
Testo articolo principale

Social network 2019: secondo una recente indagine, i più utilizzati dagli italiani sono Facebook e Youtube, seguiti da Instagram, TripAdvisor e Twitter. Nei primi mesi del 2019, l’istituto di ricerca Blogmeter” ha condotto, come accade da tre anni a questa parte, la ricerca “Italiani e Social Media”. In totale, sono state intervistate 1.510 persone residenti in Italia, ovvero un campione rappresentativo (per genere, età e area geografica) degli iscritti ad almeno un Social media.

Obiettivo della ricerca, è quello di individuare le motivazioni che spingono gli italiani ad utilizzare i Social network, ma anche vedere come sono mutate le preferenze degli utenti negli ultimi anni.

Social network 2019: i più usati dagli italiani sono Facebook e Youtube

Secondo l’indagine di “Blogmeter”, il Social network più utilizzato dagli italiani è Facebook, apprezzato dalla maggior parte degli utenti, seguito da Youtube. Subito dopo c’è Instagram, che ha guadagnato una posizione e chiude il podio. Al quarto posto c’è TripAdvisor (dedicato alle recensioni di bar e ristoranti). Twitter, invece, perde una posizione e si trova al quinto posto. Seguono Linkedinì, Pinterest e Snapchat.

Tra le App di messaggistica, prevale WhatsApp con la maggioranza delle preferenze. Seguono Messenger, Skype e Telegram.

Social network 2019: distinzione tra “Social di cittadinanza” e quelli “funzionali”

Nell’àmbito della ricerca, “Blogmeter” ha indagato approfonditamente l’utilizzo dei Social network, da parte della popolazione italiana, arrivando ad identificare due tipologie, distinte in base alla frequenza di utilizzo: i “Social di cittadinanza” e i “Social funzionali”.

  • I “Social di cittadinanza”, che usiamo più volte a settimana e che contribuiscono a definire le nostre identità di relazione, hanno come rappresentante principale Facebook, seguito da YouTube e Instagram. Pinterest, oltre a confermare la propria crescita in termini di diffusione tra gli utenti italiani, si caratterizza sempre di più come “Social di cittadinanza”. Anche i servizi di messaggistica instantanea, come WhatsApp, Messenger e Telegram rientrano in questa categoria, poichè vengono utilizzati più volte al giorno dagli utenti.
  • I “Social funzionali”, tra cui ci sono Trip Advisor e Skype, vengono utilizzati saltuariamente, poiché devono soddisfare un bisogno specifico.
  • I Social propriamente “giovani” come TikTok, Snapchat e WeChat, pur avendo una buona presa nella popolazione generale, non hanno ancora una connotazione precisa.

Le motivazioni che spingono gli italiani a utilizzare i Social

Come avvenuto negli anni passati, la principale ragione che spinge gli italiani a utilizzare i social media è quella di leggere contenuti inseriti da altri utenti: il 43% degli intervistati, infatti, dichiara di servirsi dei Social unicamente per questo motivo, mentre il 12% li utilizza con lo scopo di scrivere dei propri post originali. A sorprendere, è soprattutto la percentuale relativa alla fascia d’età: il 69% di coloro che utilizzano i Social per leggere contenuti altrui, si trova nella fascia di età 15-24 anni.

Inoltre, esiste una differenziazione relativa all’utilizzo dei Social network: Facebook viene utilizzato prevalentemente per informarsi, condividere momenti e leggere o guardare recensioni; YouTube risulta essere il canale utilizzato per attività svago e ricerca di idee; infine, Instagram si conferma, anche quest’anno, il più amato per seguire le celebrities dello sport e dello spettacolo.

TAG: , , , , , ,