Articolo
Testo articolo principale

La coltivazione e la produzione di canapa light hanno risvolti decisamente positivi dal punto di vista dell’economia. Lo dimostra, per esempio, la situazione dell’agricoltura nel nostro Paese. In base ai numeri che sono stati resi noti da Coldiretti, tra il 2013 e il 2018 la quantità di terreno destinata alla coltivazione di canapa è cresciuta di 10 volte: nel giro di cinque anni, infatti, si è passati da una superficie complessiva di 400 ettari a una di quasi 4mila ettari. I dati che vengono forniti dal sito ufficiale di Coldiretti, inoltre, mettono in evidenza che solo nel 2018 sono state diverse centinaia le aziende agricole nuove che hanno cominciato a coltivare la canapa in tutta Italia. Da Nord a Sud, questo tipo di attività ha riguardato la Lombardia come la Sardegna, il Piemonte come la Puglia, il Friuli Venezia Giulia come la Basilicata, il Veneto come la Sicilia. Al punto che non è per niente esagerato parlare di un boom dell’erba legale.

Il consumatore medio di cannabis light

Sono soprattutto le persone con più di 50 anni che dimostrano di gradire i prodotti a base di CBD, come dimostra l’assunzione di questo principio attivo anche sotto forma di gocce. Chi lo desidera può ricorrere a un’assunzione per via orale, in modo da beneficiare di effetti più rapidi. Ma a proposito, di che effetti si parla? A seconda dei casi, si tratta di proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, antidistoniche e anticonvulsivanti. Il CBD è un alleato ideale per chi ha la necessità di migliorare la qualità del proprio sonno, ma permette anche di combattere lievi stati di panico e di ansia perché contribuisce a distendere i nervi. Non è tutto, perché questa sostanza è utile per abbassare la pressione endoculare: di conseguenza può essere impiegata per la prevenzione e il trattamento del glaucoma e di altre patologie.

I benefici della canapa legale

Tante delle proprietà appena elencate vengono messe in evidenza con finalità promozionale allo scopo di favorire la vendita della cannabis legale. Ecco perché bisogna adottare un po’ di buon senso, capendo che il CBD non va considerato come una panacea capace di curare qualsiasi male, ma è solo un ottimo coadiuvante naturale che fornisce un supporto importante per combattere alcune malattie. Il CBD, giusto per essere chiari, è il principio attivo della cannabis, presente in alte quantità nell’erba legale, che vanta un effetto rilassante e sedativo ma non psicotropo.

La marijuana legale e quella illegale

La marijuana è caratterizzata da un livello elevato di THC: si tratta del principio psicoattivo da cui derivano effetti psicotropi nel caso in cui si consumi questa sostanza. Diverso è il discorso per la canapa leggera, che ha una concentrazione di THC che non supera lo 0.6%. Si tratta di un contenuto previsto dalla legge, tale da non generare alcun tipo di effetto euforizzante. Insomma, la canapa light non viene consumata da chi ricorre alla cannabis per finalità ricreative. E allora qual è il motivo per cui si consuma la canapa legale? Essa riscontra un notevole successo perché, come affermano in molti, è in grado di rilassare senza causare sconvolgimenti. I dati relativi agli acquisti testimoniano che tra i consumatori di questo prodotto molti rientrano in una fascia di over 50. Addirittura ci sono grow shop in cui la maggioranza di clienti è rappresentata da persone con più di 60 anni, che magari ricorrono alla cannabis light per distendere i nervi prima di andare a dormire.

Il successo dei grow shop

In effetti i canapa shop stanno diventando sempre più numerosi e si moltiplicano nei quartieri delle città. Nel nostro Paese questo mercato sta conoscendo una straordinaria ascesa, come conferma la crescita delle vendite di prodotti che contengono l’erba legale e i suoi estratti: si pensi, per esempio, alle infiorescenze, alla pasta, ai cosmetici, alle tisane e a molti altri prodotti alimentari.

Gli acquisti di canapa light su Internet

Anche su Internet aumentano gli e-commerce che si occupano di questo settore: ne è un esempio Weedzard, store online che tratta unicamente varietà di canapa per usi industriali che rientrano nella lista ufficiale che comprende le sementi che possono essere coltivate nel nostro Paese, essendo caratterizzate da un tenore di THC più basso rispetto a quello indicato dalla legge. Le infiorescenze che si possono trovare in vendita in questo negozio virtuale sono conformi a quanto previsto dalla legge sugli stupefacenti: ciò vuol dire che si può fare shopping in modo del tutto sicuro e al 100% legale.