Articolo
Testo articolo principale

Scuola Marche: in Regione si conferma, secondo i primi dati disponibili, la preferenza per i Licei, nelle iscrizioni online al primo anno degli Istituti superiori per l’Anno Scolastico 2019/2020, ma con importanti differenze rispetto ai dati nazionali.

Infatti, mentre a livello nazionale la crescita dei Licei è lieve, ma inarrestabile (sono il 55.4% le famiglie che li hanno scelti), nella Regione Marche la stessa tendenza sembra aver subìto una battuta d’arresto.

Sono, infatti, il 51.93% le famiglie che hanno scelto questa tipologia di scuola (contro il 53,06% dello scorso anno).

Ci sono delle differenze, anche per quanto riguarda gli Istituti professionali: a livello nazionale fanno registrare una lenta, ma costante diminuzione (13.6% quest’anno); nelle Marche, invece, si attestano su una percentuale del 15.37%, con una discreta crescita rispetto allo scorso anno (erano al 14.22%).

Sopra la media nazionale, ma stabili rispetto a un anno fa, si trovano anche anche gli Istituti tecnici (32.70% contro il 32.72% dell’Anno Scolastico 2018/19).

Scuola Marche, le iscrizioni online della Provincia di Ascoli Piceno

Nella Provincia di Ascoli Piceno, insieme a quella di Fermo, le iscrizioni online agli Istituti superiori hanno visto la prevalenza dei Licei, ma con la percentuale meno elevata a livello regionale (46.78%). Infatti, a Pesaro i Licei sono stati scelti dal 57.29% delle famiglie, a Macerata dal 56.89% e ad Ancona dal 48.57%.

Considerando gli indirizzi dei Licei, nella Provincia di Ascoli il più gettonato è stato il Liceo Scientifico (11.55%), seguito dal Liceo Linguistico (7.74%), mentre il 7.17% ha scelto il Liceo Classico. Seguono il Liceo delle Scienze Umane (6.05%), il Liceo Artistico (4.78%) e il Liceo Musicale (0.03%). Nessuna famiglia del Piceno ha scelto il Liceo Coreutico.

Scuola Marche

Scuola Marche, i dati nazionali delle iscrizioni online

Le iscrizioni online si sono aperte il 7 gennaio e si sono chiuse lo scorso 31 gennaio. La domanda era differenziata, a seconda del tipo di scuola: online per la Primaria, la Secondaria di primo e secondo grado; cartacea per l’Infanzia.

Secondo i dati nazionali, prosegue la crescita dei Licei: sono stati scelti dal 55.4% degli studenti.

Il Liceo Scientifico (tra indirizzo tradizionale, opzione Scienze Applicate e sezione Sportivo) si conferma in testa alle preferenze: lo ha scelto il 25.5% degli studenti, con una leggera flessione dello 0.1% rispetto allo scorso anno. In crescita, invece, la percentuale di iscritti al Liceo Classico: sono il 6.8%, rispetto al 6.7% dell’anno scorso.

Restano stabili, al 9.3%, le preferenze per il Liceo linguistico e, allo 0.5%, quelle per il Liceo europeo/internazionale. Si registra, invece, un leggero calo per il Liceo Artistico (dal 4.1% dell’anno scorso, al 4% di quest’anno).

Prosegue la crescita del Liceo delle Scienze Umane (lo ha scelto l’8.3% dei ragazzi, rispetto all’8.2% dell’anno scorso), e dei Licei musicali e coreutici (passati dallo 0.9% degli ultimi tre anni, all’1% del 2019/2020).

I dati nazionali hanno rilevato anche un altro fatto: uno studente su tre (31%) ha scelto un Istituto tecnico. Il settore Economico è stabile all’11.4%; il settore Tecnologico, con i suoi indirizzi, continua ad attrarre maggiormente, con il 19.6% delle scelte (registrava il 19.3% nel 2018/2019).

Gli Istituti professionali, che sono stati scelti dal 13.6% degli studenti, registrano un lieve calo rispetto al 14% del 2018/2019.

Infine, è stata accolta in modo positivo un’applicazione per il web, che tramite il “QR Code” consentiva di accedere alle schede anagrafiche delle scuole: lanciata lo scorso dicembre, ha registrato circa 107.000 accessi.

La percentuale più elevata di accessi c’è stata nelle Marche (80%), mentre in Piemonte e Abruzzo è stato rilevato il 65% di accessi al servizio.

TAG: , , , , , ,