Articolo
Testo articolo principale

Comunali Ascoli 2019: dopo il via libera degli assessori Brugni e Silvestri, insieme al consigliere comunale Di Micco, alla candidatura a sindaco di Marco Fioravanti, arriva anche il via libera ufficiale di Andrea Maria Antonini per la Lega.

Com’è consuetudine in questa campagna elettorale, l’annuncio del commissario provinciale Lega di Ascoli arriva su Facebook:

“Cari amici. Senza chiedere nulla in cambio. E lo metto per prima cosa. Non essendo stati autorizzati a correre autonomamente. Nonostante la nostra convinzione che la Lega avrebbe potuto e dovuto fare da traino alla politica del buon senso, così come avviene un pò ovunque in patria, anche ad Ascoli. Sed pacta sunt servanda. E noi i patti li vogliamo rispettare. Quindi, senza tentennamenti ulteriori e lealmente come noi siamo abituati a fare. Rispettiamo la volontà dei vertici del partito e parteciperemo convinti alla campagna elettorale del centrodestra unito, con Fioravanti candidato sindaco per Ascoli. Vogliamo portare la Lega in alto. Abbiamo bisogno anche di te! Se hai voglia di darci una mano, contattami in privato”.

Comunali Ascoli 2019: il comunicato di Brugni, Silvestri e Di Micco

Questo il comunicato pubblicato su Facebook dall’assessore Brugni, firmato anche dal collega Silvestri, dai consiglieri Di Micco e Bono, dalla vicesindaco Ferretti:

“I movimenti civici che si riconducono all’assessore Giovanni Silvestri, all’assessore Massimiliano Brugni e al consigliere Massimiliano Di Micco, in piena coerenza con il progetto amministrativo che ha governato Ascoli dal 1999 al 2019 e riconoscendosi nei valori politici rappresentati dall’alleanza tra Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, hanno concordemente stabilito di sostenere il candidato espresso unitariamente dal tavolo nazionale del centro destra (FI, Lega, FdI) dott. Marco Fioravanti. Il vice sindaco Donatella Ferretti di Forza Italia ed il capogruppo di Forza Italia Alessandro Bono si dichiarano coerenti con la linea indicata dal presidente Berlusconi al tavolo nazionale ed auspicano il proseguimento della positiva esperienza di governo del Centro-destra ascolano che da vent’anni amministra la città in alternativa al Centro-sinistra. I menzionati amministratori auspicano che tutte le anime del Centro-destra possano responsabilmente convergere su un progetto unitario superando quei personalismi divisivi che già nel 1995 consegnarono la città all’infausta esperienza del Centro-sinistra”.

Comunali Ascoli 2019: la risposta di Piero Celani

Dopo la diffusione del comunicato, Piero Celani aveva risposto con ironia agli altri esponenti del Centro-destra:

“Leggo un ‘bellissimo’ comunicato fatto da alcuni civici di Ascoli, peccato però che l’abbia pubblicato (e forse scritto ?) qualcun altro…….Ma la politica è anche questa……E’ vero, avanti con i personalismi!”

Nel fine settimana, dopo aver partecipato al Congresso Provinciale di “Forza Italia” Ascoli-Fermo a Porto San Giorgio, Piero Celani aveva affermato su Facebook: “Occorre, in sostanza, riprendere contatto con i territori, tornare a respirare i problemi della gente e valorizzare la classe dirigente locale. E ancora: occorre tornare a parlare dei temi di quella rivoluzione liberale di cui il presidente Berlusconi parlò nel 1994.

Allora occorre rimettere al centro della nostra politica i temi, come il lavoro, l’occupazione giovanile, la politica industriale, un nuovo welfare, le infrastrutture, la riforma della pubblica amministrazione, ed altro. Ma per fare questo, ho detto, che occorrerà riprendere un percorso politico autonomo, e laddove possibile, anche differenziandoci, in modo critico, con chi oggi fa esclusivamente del populismo”.

 

TAG: , , , , , , ,