Articolo
Testo articolo principale

Università Ascoli: il Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Marco Bussetti ha partecipato ad un convegno sull’università nel Piceno, che si è svolto nella Sala della Ragione a Palazzo dei Capitani. Durante l’incontro, dal titolo Università e Industria nel Piceno: sinergie d’innovazione”, il Ministro si è mostrato fiducioso sul completamento del Polo universitario ad Ascoli Piceno.

In mattinata, Bussetti aveva fatto visita agli studenti e agli insegnanti di due scuole cittadine (la scuola elementare “Don Giussani” di Monticelli e l’ITIS “Fermi”), mentre nel primo pomeriggio si era recato nella Scuola di Architettura e Design “Eduardo Vittoria”.

Dopo i saluti introduttivi del Sindaco Guido Castelli e dell’on. Giorgia Latini (vicepresidente Commissione Cultura alla Camera), sono intervenuti i Rettori delle università marchigiane che collaborano con la Provincia di Ascoli: Claudio Pettinari (Università di Camerino) e Sauro Longhi (Università Politecnica delle Marche). E’ intervenuto anche il Prof. Giuseppe Losco, Direttore della Scuola di Architettura e Design “Eduardo Vittoria” di Ascoli Piceno. In seguito, il Prorettore dell’Univpm Gianluca Gregori ha relazionato sull’impatto socio-economico del sistema universitario nell’area del Piceno. Il Presidente del Consorzio Universitario Piceno Achille Buonfigli ha, poi, letto la Relazione di fine mandato del “CUP” 2013-2018, prima dell’intervento del Ministro Bussetti.

Università Ascoli, il Ministro Bussetti fiducioso sul Polo: “Ci sono i fondi per completarlo”

Il Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Marco Bussetti ha detto che i giovani italiani sono la ricchezza del Paese: “Per questo, dobbiamo valorizzare le eccellenze giovanili. Inoltre, dobbiamo far incontrare la domanda di lavoro delle imprese con la formazione dei giovani ricercatori. Un altro tema importante è l’intelligenza artificiale, per rilanciare il nostro sistema universitario.

Vogliamo anche allargare la platea di chi vuole partecipare ai corsi universitari di medicina; c’è bisogno di coprire la carenza di medici, poichè a volte vengono richiamati qualli che sono in pensione. Comunque, nell’università italiana, in questi primi undici mesi di governo, ci sono state 1.500 assunzioni e sono stati stabilizzati 776 ricercatori”.

Riguardo il Polo universitario, il Ministro ha espresso la sua fiducia sulla realizzazione di mensa e studentato: “Abitualmente non faccio promesse, ma ci sono buone possibilità. Infatti, in questi giorni, il Ministero ha stanziato dei fondi per l’edilizia universitaria e scolastica, da ripartire tra le quattro Regioni colpite dal terremoto del 2016 (Marche, Lazio, Umbria e Abruzzo), consistenti in 120 milioni di euro. Vogliamo potenziare il sistema universitario piceno, per farlo diventare un’eccellenza mondiale”.

Leggi anche: Scuola, in arrivo 120 milioni per le regioni del Sisma Centro Italia

Le parole di Claudio Pettinari, Sauro Longhi e Giuseppe Losco

Il Rettore dell’Unicam, Claudio Pettinari, ha affermato: “Prima di tutto, dico ciò che non abbiamo fatto in questi mesi dopo il sisma, ovvero che non ce ne siamo andati dal territorio come università. Riguardo ciò che è stato fatto come Unicam, c’è stato un aumento delle immatricolazioni (passate da 1.700 a circa 1.950). Inoltre, sono stati consegnati 1.500 diplomi di laurea. Possiamo dire anche che 2.000 persone lavorano grazie all’Università di Camerino. Questo significa che abbiamo svolto con molta capacità e competenza il nostro lavoro”.

Queste le affermazioni del Rettore dell’Univpm Sauro Longhi: “Stiamo vivendo una realtà che va ben oltre i confini nazionali, con uno sguardo a orizzonti internazionali. Ma l’ispirazione dei valori del territorio è fondamentale, per lavorare bene nel contesto mondiale. Ad Ascoli, è stato creato un Polo tecnologico, specializzato nella lavorazione dei materiali compositi della fibra di carbonio; si devono valorizzare queste lavorazioni. Per crescere, bisogna studiare, ma anche investire su conoscenza e ricerca”.

Queste le parole del Prof. Giuseppe Losco, Direttore della Scuola di Architettura e Design di Ascoli Piceno: “La visita del Ministro Bussetti coincide con il 25° anniversario dell’inaugurazione della Scuola di Architettura e Design ‘Eduardo Vittoria’. Quest’anno, ricorrono anche i dieci anni dalla scomparsa dell’architetto Vittoria, il quale aveva l’obiettivo di collegare i saperi umanistici con la tecnica scientifica, fondendo l’arte con la scienza, la creazione con l’innovazione. Tutte le forze politiche, al di là dei risultati elettorali, dovranno concorrere allo sviluppo del Polo universitario di Ascoli”.

TAG: , , , ,