Alberto Angela
Cultura

Terza stagione di “Meraviglie” con Alberto Angela: i siti UNESCO visitati nella seconda puntata

Alberto Angela conduce la terza stagione della trasmissione "Meraviglie-La Penisola dei tesori". Ecco i luoghi esplorati nella seconda puntata.
Articolo
Testo articolo principale

Terza stagione di “Meraviglie-La Penisola dei tesori” con Alberto Angela: la fortunata trasmissione sarà di nuovo in onda, in Prima serata, su Rai1 (alle ore 21.30). Per quattro settimane, verranno esplorati alcuni siti che sono tra i 55 luoghi italiani eletti “Patrimonio dell’UNESCO” (l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura).

In ogni puntata, verranno mostrati tre siti UNESCO (uno del Nord Italia, uno del Centro e uno del Sud). Ci saranno anche delle schede dedicate a città e luoghi, che non hanno ottenuto il riconoscimento UNESCO, ma sono ugualmente territori ricchi di arte e bellezza. In Prima serata, sulla rete ammiraglia della Rai, andrà in onda un concentrato di cultura, arte, storia, architettura e archeologia. Tutte le “Meraviglie” visitate saranno descritte in modo chiaro e minuzioso, grazie alla competenza e alla professionalità di Alberto Angela (celebre divulgatore e conduttore Rai), oltre alla grande preparazione dei tecnici dei Centri di Produzione Rai (Roma e Napoli).

Ci sarà, inoltre, il contributo di personaggi provenienti dal mondo della cultura e dello spettacolo (come Cesare Bocci, Carlo Verdone, Arturo Brachetti, Ottavia Piccolo, Mario Martone, Vinicio Capossela, Roberto Bolle, Luca Bizzarri e Lino Guanciale), i quali parleranno dei ricordi che li legano ai luoghi visitati nella trasmissione. Inoltre, verranno mostrate delle ricostruzioni monografiche su figure nobiliari e storiche, legate alle località esplorate (alcuni personaggi sono interpretati da Remo Girone, Violante Placido, Massimo Bonetti, Fabio Troiano, Aurora Ruffino, Francesca Cavallin, Giorgio Marchesi). La regia della trasmissione, come sempre, è affidata a Gabriele Cipollitti.

Alberto Angela e la terza stagione di “Meraviglie”: i siti UNESCO della seconda puntata

All’inizio della seconda puntata, Alberto Angela si recherà in un luogo suggestivo e, allo stesso tempo, insolito: le riprese porteranno gli spettatori sui tetti di Venezia, tra le cupole della Basilica di San Marco. Da quel luogo, partirà il viaggio alla scoperta della città lagunare. Il conduttore si dirigerà lungo i percorsi meno conosciuti di Palazzo Ducale, facendo conoscere gli aspetti più oscuri della storia di Venezia. Nel carcere dei Piombi (antica prigione situata nel sottotetto di Palazzo Ducale), Angela incontrerà idealmente Giacomo Casanova, interpretato da Fabio Troiano, per ricostruire l’incredibile fuga dello scrittore e avventuriero italiano, evaso dalla prigione veneziana. L’attrice Ottavia Piccolo, nata a Bolzano, ma veneziana per scelta, racconterà alcuni aneddoti di vita lagunare.

La trasmissione farà, poi, tappa a Firenze, capoluogo toscano, per scoprire le opere d’arte che si nascondono a Palazzo Vecchio. È il più bel palazzo civile dell’epoca Medioevale, ora sede del potere comunale. Nel corso dei secoli, l’edificio si è trasformato: da castello medievale, è diventato una vera e propria reggia rinascimentale. C’è da stupirsi, nel vedere i molti capolavori che sono custoditi nel palazzo, in cui i Medici hanno vissuto per diversi anni. L’attrice Francesca Cavallin, nelle vesti di Eleonora di Toledo (prima moglie di Cosimo I de’ Medici), svelerà alcuni dei tesori che sono custoditi a Palazzo Vecchio, bellezze appartenute alla famiglia dei Medici. Una curiosa descrizione di Firenze sarà, infine, tracciata dalla cantante rock Gianna Nannini (la quale, da senese DOC, racconterà la sua adolescenza trascorsa nel capoluogo della Toscana).

Per concludere la seconda puntata di “Meraviglie”, Alberto Angela andrà in Campania, nella città di Paestum, un frammento di “Magna Grecia” localizzato nel Mezzogiorno d’Italia, dove sembra che i personaggi mitologici si aggirino ancora tra i maestosi templi di Hera, di Atena e di Nettuno. Nel museo di Paestum, tra i vari tesori custoditi, c’è anche la magnifica Tomba del tuffatore, con una delle pitture murali più famose dell’epoca greca. Paestum è un luogo che, negli ultimi secoli, ha incantato i viaggiatori del “Grand Tour”, come Wolfgang Goethe, rievocato dall’attore Giorgio Marchesi. Ma è una città che continua ad affascinare anche oggi, come racconterà il cantautore Vinicio Capossela.

“Meraviglie” è un programma da non perdere, per chi ama le bellezze architettoniche, artistiche e paesaggistiche italiane. Lo straordinario patrimonio storico e culturale del Bel Paese (sia quello più conosciuto, sia quello nascosto) merita di essere ammirato ed esplorato perchè, come affermava l’attore Dario Fo, “La cultura non si può ottenere, se non si conosce la propria storia”.

TAG: , , , , , ,