Articolo
Testo articolo principale

Scuola Marche: l’Ufficio scolastico regionale ha autorizzato ulteriori posti in deroga per gli insegnanti di sostegno, per l’Anno scolastico 2018/19. Inoltre, è diminuito, negli ultimi 5 anni (dal 2014 al 2018), il rapporto medio regionale tra gli alunni diversamente abili e i posti per gli insegnanti di sostegno istituiti grazie alle deroghe autorizzate dall’Ufficio scolastico regionale delle Marche. Si è, infatti passati da un rapporto alunni/docenti pari al 2.05 nell’Anno scolastico 2014/15, a un rapporto attuale dell’1.55, con un totale di 1.968 posti in deroga, che si aggiungono ai 2.609 posti stabiliti ogni anno in organico dal Ministero.

I dati, non ancora definitivi per l’anno in corso (è prevista, infatti, un’ulteriore deroga) sottolineano l’impegno, da parte della Direzione generale dell’Ufficio scolastico regionale marchigiano, a rispondere alle diverse segnalazioni degli uffici territoriali riguardo i trasferimenti, le nuove iscrizioni e gli aggravamenti di alunni diversamente abili.

Scuola Marche, aumentano i fondi per gli insegnanti di sostegno

La situazione, in continua evoluzione, viene costantemente monitorata, per garantire un servizio adeguato alle esigenze dei ragazzi e delle loro famiglie. Inoltre, è presente una tendenza all’aumento dei casi di disabilità rilevati, che è minore rispetto al trend di crescita della quota dei posti concessi ogni anno in deroga. Infatti, mentre il totale degli alunni interessati è passato dalle 6.459 unità dell’Anno scolastico 2014/15, alle 7.078 dell’Anno scolastico 2018/19 (+ 9,58%), i posti effettivamente attivati sono cresciuti, nello stesso arco di tempo, da 3.155 a 4.577 (ovvero del 45,07%).

E’ stato, inoltre, effettuato un investimento pari a circa 50 milioni di euro l’anno. La stima del costo del personale docente a tempo determinato nominato sui posti in deroga è stato, per il 2017/18, pari a 47.124.522 euro, mentre per l’Anno scolastico 2018/19 ammonterebbe a 54.465.498 euro. Un incremento del 5.34%, dei costi stimati a fronte di un aumento dei posti del 6.15% e di una sostanziale stabilità del numero degli alunni interessati (-0,63%).

Scuola Marche, costituito un organismo per l’integrazione degli alunni disabili

Nel frattempo, è stato costituito anche nella Regione Marche il “Gruppo di lavoro interistituzionale regionale” previsto dalle “Linee guida per l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità”. L’organismo, presieduto dal Direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale e composto da dirigenti tecnici, amministrativi e scolastici, docenti esperti in servizio presso gli uffici di ambito territoriale e rappresentanti della Regione Marche (aree sanità, politiche sociali e istruzione) e di ANCI (Associazione Comuni), UNCEM, Coordinamento università marchigiane, ANFASS, ENS e UICI, avrà compiti di consulenza e proposta per l’USR stesso per la definizione, l’attuazione e la verifica di accordi di programma previsti dalle normative e su questioni come la continuità delle azioni sul territorio, l’orientamento e i percorsi integrati scuola territorio lavoro. Il Gruppo di lavoro avrà anche una funzione di supporto ai “Gruppi per l’inclusione territoriale” (GIT) e alle reti scolastiche per la progettazione e realizzazione dei piani di formazione in servizio del personale della scuola.

.

 

TAG: , , ,