Articolo
Testo articolo principale

Carnevale Ascoli 2020: è, ufficialmente, iniziato il conto alla rovescia, per le manifestazioni carnevalesche ascolane, con il motto “L’unica cosa seria che c’è remaste è lu Carnevale”. Infatti, si è svolta la tradizionale cerimonia di consegna della “Chiave della città” al Re Carnevale 2020 (ruolo ricoperto dalla “Mascherina d’oro 2019”, Paolo Angelini), da parte del sindaco Marco Fioravanti, e alla presenza del Presidente dell’associazione “Il Carnevale di Ascoli Piceno”, Marco Olori.

Nell’occasione, è stato illustrato il ricco programma delle iniziative, che si svolgeranno ad Ascoli Piceno dal 20 al 25 febbraio e che hanno subìto poche variazioni, rispetto allo scorso anno.

Carnevale Ascoli 2020: presentato il programma delle iniziative, Paolo Angelini è Re Carnevale

“Non vogliamo essere formali – ha sottolineato Marco Olori, Presidente dell’associazione “Il Carnevale di Ascoli Piceno”) – e stiamo lavorando per fare la più bella manifestazione possibile. Quest’anno, speriamo di arrivare a 100.000 presenze in Centro Storico, durante il Carnevale, dopo le 80.000 registrate lo scorso anno. Il Carnevale ascolano, che nasce da una tradizione popolare e povera, è un ‘copia e incolla’ dell’anno scorso, poichè non abbiamo voluto toccare nulla di ciò che era stato fatto. Vogliamo che la gente si diverta, ma nel rispetto di tutti (perciò, sarà presente il servizio di vigilanza della ‘Security’).

La giuria del Concorso Marscherato, quest’anno, per la prima volta verrà resa pubblica; i componenti saranno riconoscibili, nelle giornate del Concorso, grazie ad un’apposita targhetta. I criteri di giudizio saranno l’ascolanità, l’eleganza, l’educazione, il coinvolgimento e la partecipazione. Siamo riusciti a riportare in Piazza, come giurato, Giulio Di Cola detto ‘Passarò’, un’istituzione del Carnevale. Finora, sono state vendute otto postazioni fisse, mentre ne sono state opzionate tre. Vogliamo riportare il coinvolgimento nelle piazze ascolane, al nostro Carnevale devono partecipare tutti”.

Il sindaco Marco Fioravanti ha detto: “Tutti stanno lavorando per la buona risucita delle iniziative. Il Carnevale è uno degli eventi centrali della città, reso possibile anche dal lavoro silente dei volontari, che ringrazio. L’evento, nonostante la complessità della macchina organizzativa, non dev’essere artefatto, ma spontaneo e coinvolgente. E’ il mio primo Carnevale da sindaco, vedrete anche un mio piccolo sketch in Piazza”.

Alessandro Bono (Presidente Consiglio Comunale) e Monia Vallesi (Assessore agli Eventi) hanno affermato l’importanza di trasmettere la tradizione del Carnevale alle future generazioni, perchè è una manifestazione di cui bisogna andare fieri. 

“Sono circa 60 anni che mi maschero – ha affermato Paolo Angelini, Re Carnevale 2020 – e ho sempre avuto rapporti con le persone che venivano da fuori città, colloquiando con loro e coinvolgendoli nelle battute. Veder ridere le persone è una soddisfazione enorme. Mi è sempre piaciuto poco, mescolare Carnevale e politica; per questo, ho sempre fatto mascherate relative ai detti ascolani. E’ molto importante giocare sull’ironia, con agganci ai modi di dire della tradizione locale. Un anno fa, non mi sarei mai aspettato di ricevere la ‘Mascherina d’Oro’, è stata una bella sorpresa”.

Sono intervenuti anche il Presidente e il Direttore della Start SPA (società che gestisce il trasporto pubblico nella Provincia di Ascoli), Enrico Diomedi e Alfredo Fratalocchi, i quali hanno illustrato il potenziamento del servizio di bus navetta gratuito, nel periodo di Carnevale. Nella giornata della domenica di Carnevale, ci saranno dei collegamenti gratuiti da Monticelli, passando per il parcheggio dello Stadio, fino a viale De Gasperi (dalle ore 14.15 alle 21). Nella mattinata del Giovedì Grasso, i pullman accompagneranno, in Centro Storico, le scolaresche provenienti dalle zone più periferiche e dalle principali zone colpite dal terremoto, ovvero Arquata e Acquasanta. Per le giornate “clou” del Carnevale, resteranno aperti tutti i bagni pubblici della città, e saranno disponibili anche bagni chimici.

Carnevale Ascoli 2020

La consegna della “Chiave della città” a Paolo Angelini, Re Carnevale 2020

Carnevale Ascoli 2020: il programma delle iniziative

“Nella mattinata di Giovedì Grasso – ha dichiarato il Presidente dell’associazione ‘Il Carnevale di Ascoli’ Marco Olori – il Re Carnevale partirà da Piazza Arringo e arriverà in Piazza del Popolo, accompagnato da altre due figure tipiche del Carnevale, ‘Buonumor Favorito’ (Amedeo Lanciotti) e ‘Lu Sfrigne’ (impersonato da Franco Silvestri), ma anche dal saltarello della ‘Panzanella Piceno Aprutina’.

Giovedì 20 febbraio, si comincerà con la mattinata dedicata al ‘Carnevale delle scuole’, come sempre con una grande partecipazione di studenti in maschera (tra cui una rappresentativa degli alunni di Maltignano, Arquata del Tronto, Monticelli e Acquasanta Terme)”. Nel pomeriggio di giovedì, in Piazza del Popolo, si svolgerà la 35^ edizione della “Festa della fantasia” con le parrocchie. Non si svolgerà, invece, il Carnevale in Piazza Immacolata (per i lavori di ristrutturazione sul piazzale della Chiesa di Santa Maria Goretti).

Sabato 22 febbraio, nel Centro Storico, avrà inizio il Concorso Mascherato per i Gruppi iscritti alla categoria “Omnia Bona”; dalle ore 17.30, sotto la Loggia dei Mercanti, non mancherà la tradizionale “Raviolata”, da un’idea del gruppo “Li Precise”.

Come sempre, saranno due, le giornate “clou” del Concorso Mascherato. Domenica 23 febbraio (mattina e pomeriggio) sarà possibile assistere alle gag dei Gruppi e delle Maschere singole; poi, dalle ore 19,30, festa musicale in Piazza del Popolo , con l’esibizione della “On Air Band”. Nel pomeriggio di Martedì Grasso (25 febbraio), andrà in scena un estratto del Carnevale storico di Chieti, con la “Compagnia Tradizioni Teatine”, per rinnovare la stretta collaborazione con i protagonisti del Carnevale abruzzese. Dopo le “nomination” dei Gruppi mascherati candidati alla vittoria finale, avrà luogo la festa conclusiva, sempre in Piazza del Popolo, con il “Candy Show del Doctor Vintage”.

Sono confermati anche gli importanti concorsi fotografici, di livello nazionale e internazionale, curati da Ivano Antinossi (Presidente dell’Associazione GOFAP), che lo scorso anno avevano fatto registrare una massiccia partecipazione: il “Trofeo Buonumor Favorito” e il “Trofeo GOFAP Città di Ascoli Piceno”.

Tornerà, anche quest’anno, il Concorso “Maschera comunicattiva” di Radio Ascoli. Infine, il Carnevale potrà essere seguito in diretta (via radio, web e Facebook) attraverso Radio Ascoli; ma anche su Vera Tv (canale 79 del Digitale terrestre).

TAG: , , , , , , , ,