Articolo
Testo articolo principale

Via libera dalla manovra 2019 al bonus cultura anche per il prossimo anno e iscrizioni aperte sul portale 18app. La misura coinvolge anche chi diventerà maggiorenne quest’anno, ovvero i nati nel 2000.

Il bonus cultura è stato istituto dal governo Renzi nel 2014 e prevede un bonus da 500 euro spendibile in prodotti culturali. Per beneficiarne, i ragazzi dovranno registrarsi sulla piattaforma 18pp.it dopo aver ottenuto lo Spid, il Sistema Pubblico di Identità digitale.

Tra i beni che si possono acquistare con il bonus cultura ci sono i biglietti per il cinema, per i concerti o per eventi culturali, l’ingresso a parchi e monumenti, ma anche corsi di teatro, di musica, di danza o di lingua straniera. Sul sito 18app si può consultare l’elenco di chi aderisce all’iniziativa e da oggi ci si può iscrivere per ottenere l’agevolazione.

Bonus cultura, come funziona e come beneficiarne

Il bonus è stato confermato dalla Legge di Bilancio 2019 e diventerà operativo dopo la sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. I ragazzi si devono registrare sul sito 18app.it per poter riscuotere il buono. Via libera, quindi, al bonus cultura per i 2000.

I neo maggiorenni di quest’anno avranno un bonus di 500 euro per poter acquistare libri, musica, corsi di teatro e di lingue straniere, ma anche concerti.

Da quando beneficiare del bonus cultura

L’estensione del bonus cultura di 500 euro valido anche per i neo diciottenni è stata confermata con la firma del Decreto attuativo del Ministro per i bene e le attività culturali Alberto Bonisoli. 

I beneficiari, ovvero coloro che abbiano compiuto 18 anni nel corso del 2018, possono registrarsi sulla piattaforma 18app con la propria identità digitale SPID da oggi, 7 gennaio 2019 fino al 30 giugno.

Il bonus dovrà essere speso entro il 31 dicembre 2019. Secondo i dati diffusi nel novembre 2017 dal Mibact sono stati ben 600 mila i ragazzi che hanno usufruito del bonus per una spesa complessiva di 163 milioni di euro.

TAG: , ,