Articolo
Testo articolo principale

Mancano pochissimi giorni per Fritto Misto 2020, la kermesse culinaria dedicata alle specialità fritte, giunta alla sedicesima edizione in programma da Mercoledì 30 settembre a Domenica 4 ottobre nella meravigliosa cornice di Piazza Arringo ad Ascoli.

Lo slogan sarà “In fritto e furia” , e vedrà la partecipazione di diversi stand pronti a deliziarci con i loro prodotti.

L’evento si svolgerà nel pieno rispetto delle norme anticovid: la capienza degli stand sarà ampliata così da garantire il distanziamento, sarà necessaria la prenotazione per i diversi tavoli e il tutto avverrà in piena sicurezza.

Fritto Misto 2020, il Festival del fritto torna ad Ascoli

Dal 30 Settembre al 4 Ottobre Ascoli diventerà la patria del Fritto Misto con l’edizione 2020;  cinque giorni di grande cucina per festeggiare i quindici anni della kermesse diventata ormai un appuntamento fisso nella città marchigiana e uno degli eventi più importanti anche a livello regionale e nazionale.

Il clam di quest’anno sarà “In fritto e Furia”, una sorta di invito a degustare le varie fritture  in modo veloce proprio per non perdere la fragranza delle specialità fritte.

Anche quest’anno, lo stand del Palafritto sarà ubicato in Piazza Arringo pronto ad accogliere turisti ma anche tanti ascolani che vorranno assaggiare i diversi piatti.

Nel menu, sarà possibile  trovare i grandi classici della frittura italiana e internazionale ma anche i vari prodotti realizzati per l’occasione dai diversi chef: lo gnocco fritto, la frittata di maccheroni, il crocchè di patate,il panzerotto pugliese, gli arancini, la frittura di paranza preparata con la farina di granito fino alle tradizionali olive all’ascolana.

Per quanto riguarda i diversi stand presenti, ci saranno:

  • per la Sicilia, Fattore Siculo Adrano, che ci delizierà con le diverse tipologie di arancini (al ragù, alla pancetta, alla provola, al pistacchio,  alla salsiccia al vino rosso, agli spinaci e alla mozzarella, fino al pesce con gli arancini  al pesce spada e melanzane e al nero di seppia) e ai famosi cannoli,
  • per la Puglia invece Francesco da Ostuni che ci farà assaggiare il panzerotto e la puccitedda,
  • da Modena, Riccardo Pippo Forapani, lo chef emiliano de partie da 11 anni lavora a fianco a Massimo Bottura, nel prestigioso ristorante l’Osteria Francescana, che si cimenterà in una versione speciale del classico tortellino e lo gnocco fritto,
  • da Roma, Francesco Cingolani che proporrà filetti di baccalà, frittelle di baccalà, frittelle scarola e uva passa e supplì,
  • dalla Grecia i diversi chef faranno assaggiare la tiropitakia, la pasta ripiena di feta e le keftedes, le polpette di carne macinata con spezie ed aromi e la salsa tzatziki,
  • dall’Eritrea  potremo assaggiare gli zighinì, il pane arabo con spezzatino di manzo speziato eritreo ed etiope.

Per quelli locali, ci sarà  lo chef, Federico Palestini del ristorante sanbenedettese Caserma Guelfa che proporrà alcuni suoi piatti,millefoglie di melanzana e pesce spada con pomodorini confit, crostone fritto, sgombro al vino e cipolla rossa caramellata,gamberi, zucchine fiammifero e riduzione di balsamico, alici e calamari fritti ed olive ripiene di pesce.

Da Ascoli invece ci sarà Fritto Misto Lab, con i tradizionali piatti della cucina locale, olive ascolane del Piceno dop, cremini, formaggio fritto, fiori di zucca e porcini fritti e la Pizzeria La Scaletta premiata di recente tra le prime 100 pizzerie in Italia e nel mondo, che proporrà la versione fritta della pizza, preparata con l’impasto Gran’aria creato da Mirko Petracci. L’enoteca dell’evento invece,sarà il Consorzio Vini Piceni.

Tutte le novità dell’edizione 2020:

Tra  le novità di quest’anno, la presenza degli stand “Fritto Misto gourmet” in cui ogni giorno i diversi piatti varieranno e verranno preparati da giovani chef, tra cui Davide Di Fabio, chef dell’Osteria Francescana di Modena di Massimo Bottura, Davide Camaioni del Ristorante Posto Nuovo di San Benedetto del Tronto, Daniele Citeroni dell’Osteria Ophis di Offida, Enrico Mazzaroni de Il Tiglio di Montemonaco e Alberto D’Agostino.

Il tutto nella massima attenzione dei prodotti, con olio di qualità per conferire ai diversi piatti sapori unici e originali, l’olio frienn, senza olio di palma che permetterà fritti asciutti e croccanti. Inoltre anche quest’anno Fritto Misto sarà plastic free!

L’evento si svolgerà nel pieno rispetto delle norme anticovid stabilite dal Governo, per cui ingressi ed uscite contingentati e solo su prenotazione, mentre la capienza degli stand è stata ampliata per garantire e facilitare il distanziamento tra i vari utenti,installazione di colonnine con gel disinfettante sempre presenti in diversi angoli della manifestazione e uso obbligatorio della mascherina .

Per partecipare alla kermesse culinaria sarà possibile acquistare i biglietti sulla piattaforma Eventbrite al costo di 16 euro con cui si avrà diritto a: un ticket che permetterà di assaggiare tre piatti a scelta e un bicchiere di vino presso l’enoteca presente alla manifestazione, la frittocard e il tavolo prenotato nella giornata in cui si sceglierà di partecipare.  Con quest’ultima inoltre sarà possibile accedere a prezzo ridotto ai musei presenti in città, degustare una bottiglia dell’anisetta Meletti e una di olio Frienn di Olitalia. 

 

 

Leggi anche Offida, il Petit Verdot di Terra Argillosa premiato da Vinitaly

 

 

TAG: , ,