Articolo
Testo articolo principale

Aperto ufficialmente il bando per presentare le domande di contributo per i buoni casa. I voucher sono finalizzati a sostenere l’acquisto della prima abitazione e sono previsti dal Piano regionale di edilizia residenziale, triennio 2014/2016, approvato dalla Regione Marche.

Due milioni di euro per i fondi disponibili in tutto il territorio marchigiano, per la concessione di 80 buoni casa da € 25.000 ciascuno.

Buoni casa, aperte le domande per Ascoli Piceno

Dunque, sul sito del Comune di Ascoli è già possibile inviare la propria domanda per richiedere il buono casa da 25.000 euro per l’acquisto della prima casa. Le domande devono pervenire entro e non oltre il giorno di venerdì 17 Maggio 2019.

Clicca qui per scaricare il bando e il modulo per fare domanda.

In tutta la regione, a disposizione ci sono 2 milioni di euro per 80 buoni casa, di cui il 25%, ovvero 20 buoni casa, riservato a categorie specifiche come le giovani coppie individuate dalle amministrazioni comunali.

Tali fondi sono destinati, per € 1.500.000,00, a soddisfare le richieste inserite nella graduatoria regionale di carattere generale e per i rimanenti € 500.000,00 a soddisfare le richieste inserite nella graduatoria speciale di carattere regionale.

Chi può fare domanda e come funzionano i buoni casa

Per ottenere i buoni casa possono fare domanda:

  • famiglie, anche composte da una sola persona; 
  • le altre formazioni sociali di cui alla legge 20.5.2016, n. 76 (unioni civili tra persone dello stesso sesso; convivenze di fatto).

Ci sono dei requisiti specifici per accedere ai voucher:

  • Isee (Indicatore per valutare la condizione economica familiare) non superiore a 39.701,19 euro
  • non possedere altri immobili, sia in Italia che all’estero.

Saranno i Comuni a stilare la graduatoria locale che confluiranno in quella regionale, con un’attenzione riservata alle zone interne e a quelle terremotate.

Oltre ai buoni casa, la Regione stanzia anche 8,3 milioni per l’acquisto di immobili, tramite Erap Marche, nei comuni a maggiore tensione abitativa. Altri 8,2 milioni, al momento incassati dalle dismissioni degli alloggi pubblici (sui 18 attesi), verranno reinvestiti con la stessa finalità.

Leggi anche: Bonus casa 2019, cosa prevede la Manovra fiscale

TAG: , , ,